Analisi della sigla degli EROI DI CARTONI, Fumetto di Lucio Dalla

Pubblicato il da anni70-latvdeiragazzi

la sigla GLI EROI DI CARTONE

Proviamo ad analizzare il testo ed il video della sigla GLI EROI DI CARTONE perchè, diciamocelo pure, sia perchè allora eravamo troppo giovani rispetto alla trasmissione sia perchè  alcuni nomi ci sono sfuggiti dalla memoria, molti dei personaggi citati o mostrati a stento li conosciamo.

Intanto: ecco la sigla.

Di seguito il testo.
Super GT è più veloce di Bip Bip,
Astro jet, jumbo jet
Braccio di Ferro mangiò
Spinaci inscatolati un pugno in faccia gli tirò
E Nembo Kid ha ripulito la città
Lettera X, dov'è il segreto di Asterix, Motor x, Mister X
Stop, dove vai, cosa fai
Se c'è il Barone Rosso che alle spalle colpirà
Niente paura che tanto arriva Nembo Kid
Che mondo sarà
Se ha bisogno di chiamare Super Man
Che mondo sarà
Fa l'effetto del motore che non va
Ecco perché siam tutti qui davanti a te, Charlie Brown
 
E partiamo da Super GT. Ora, non mi risulta esistesse un personaggio dei fumetti o dei cartoni che avesse quel nome. Sono abbastanza sicuro che la Super GT sia una macchina da corsa, che è poi anche quella che si vede nel video.

Si fa, appunto riferimento alla velocità., Non sono riuscito a trovare il modello d'auto del filmato (anzi se qualcuno lo conoscesse me lo comunichi nei commenti) perchè, per definizione, le auto GT o Gran turismo,  sono veicoli costruiti in piccola serie per clienti alla ricerca di migliori prestazioni e/o la massima comodità e che non sono particolarmente preoccupati per l'economicità. Il Super GT è anche un   campionato  automobilistico giapponese, in passato anche noto come All-Japan Grand Touring Car Championship o JGTC. Qui troverete  un catalogo di auto del 1969
In quegli anni c'era già il cartone Speed Racer (o Superauto Mach 5) ma, non credo che la sigla facesse riferimento a questo cartone che, comunque, wikipedia riporta essere stato trasmesso in Italia già dal 1967.

 
SUPER GT è più veloce di Bip Bip. 

Bip Bip, o Beep Beep è lui: Road Runner velocissimo uccello di colore blu, di piccole dimensioni e con una cresta e una coda molto lunghe. Creato da Chuck Jones e da Michael Maltese nel 1949 per la Warner Bros. e facenti parte delle serie Looney Tunes e Merrie Melodies.Viene,  perennemente inseguito da Willy il Coyote a cui  riesce sempre a sfuggire emettendo un beffardo "beep beep" (da cui il nome).

 

Sebbene venga spesso scambiato per uno struzzo, Beep Beep è in realtà appartenente alla razza Geococcyx californianus, un piccolo uccello corridore diffuso nei deserti degli Stati Uniti d'America. Così come la sua nemesi, viene introdotto in ogni episodio con un falso nome latino fra cui Acceleratii incredibus, Birdius tastius, Speedipus rex e Velocitus delectiblus.

 

ASTRO JET

È facile confondere Astro Jet con Astroboy . Sono praticamente identici ma sono due personaggi diversi. 
Astro Boy   è un manga di Osamu Tezuka da cui è stata ricavata dal 1963 una storica e pionieristica serie televisiva che fu la prima ad avere caratteristiche che sarebbero poi divenute peculiari della produzione giapponese, tanto da meritarsi il nome specifico di anime.

Astro Jet (chiamato anche Capitan Jet) è personaggio molto simile ad Atom e titolare di una propria serie animata, che Tezuka sviluppò in epoca molto posteriore, rimaneggiando superficialmente le fattezze, le caratteristiche e i poteri di Astro Boy, nonché alcuni personaggi comprimari.
Originariamente progettato da Tezuka come un remake a colori dell'adattamento anime originale della sua popolare serie manga Astro Boy , circostanze sfavorevoli durante la fase di pre-produzione del progetto lo hanno portato ad abbandonarlo temporaneamente e creare invece Jetter Mars cioè, appunto, Astro Boy.

Per onor di cronaca, devo riportare un mio leggerissimo dubbio che mi è venuto in corso di scrittura di questo post. Esisterebbe un altro anime giapponese un po' vecchiotto il cui nome pure ricorda astro jet ed è Super Jetter, un personaggio che  viene dal 30° secolo e che, dopo aver combattuto il cattivo noto come "Jaguar" finisce in una macchina del tempo che li rimanda al 20° secolo.

Ne riporto un video solo per completezza ma, non solo dubito che questo anime sia mai stato trasmesso in Italia e sono convinto che l'astrojet di cui parla la canzone sia il clone di astroboy di cui abbiamo scritto sopra. Purtroppo sono ricordi che sono persi e sarebbe un bell'affare se qualcuno di voi ne avesse di freschi da condividere con noi.

El Hijo de Meteoro in spagnolo

Sorvoliamo sulla citazione al Jumbo Jet

 

 

Braccio di ferro

Il 17 gennaio 1929 nella striscia a fumetti Thimble Theatre di da E. C. Segar fa il suo esordio Braccio di Ferro (Popeye) destinato a diventare uno dei personaggi  popolari di tutti i tempi, protagonista anche di cartoni animati, film e videogiochi.
Avrà il merito di rendere popolare l'abitudine di mangiare spinaci, ricchi di nutrienti preziosi anche se, in realtà, non hanno più ferro degli altri ortaggi in quel periodo, infatti, salirono le vendite di spinaci in America del 33%, fino a diventare il terzo alimento più popolare, amato dai bambini dopo il gelato e tacchino.
La leggenda nacque incredibilmente nel 1890 quando alcuni nutrizionisti americani resero noto il contenuto di ferro delle verdure. Per un banale errore di stampa - una virgola al posto sbagliato - si attribuì un contenuto di ferro 10 volte superiore al reale.  L'errore fu scoperto dopo decenni, ma nel frattempo Braccio di Ferro e i suoi spinaci avevano conquistato il mondo!

Per la creazione di Popeye,  E. C. Segarsi è ispirato al pugile Frank "Rocky" Fiegel, nativo della sua città e noto per essere un attaccabrighe. Nel 1996 sulla sua tomba è stata posta una lapide di Popeye, commissionata da The International Popeye Fan Club. 10.
Inizialmente braccio di ferro vestiva di nero ma, vista la popolarità delle sue strisce al fronte, durante gli anni della seconda guerra mondiale, ha cambiato look, indossando la divisa bianca dei navy. E non se n'è separato più, neanche a guerra finita.

Nembo Kid

Secondo la teoria più accreditata Nembo Kid altri non è che Superman.
In Italia SUPERMAN esordisce nel settembre 1939 sulle pagine del settimanale AUDACE con il nome di CICLONE, l’Uomo Fenomeno.

Ma, per aggirare la censura del regime fascista, che di fatto ha introdotto il divieto di pubblicare characters americani, il personaggio viene attribuito agli italianissimi Vincenzo (testi) e Zenobio (disegni) Baggioli, invece che ai legittimi padri Jerry Siegel e Joe Shuster.
Come CICLONE compare anche su ALBI DELL’AUDACIA (Vittoria, 1939). Come L’UOMO D’ACCIAIO compare invece su URRÀ e sull’antologica COLLEZIONE UOMO MASCHERATO, entrambi delle Edizioni Mondiali dal 1947 al 1954, anno che segna l’inizio della collaborazione tra la statunitense DC Comic e la Mondadori, detentrice dei diritti fino al 1970. NEMBO KID, alias SUPERMAN, viene pubblicato quindi su ALBI DEL FALCO, che propone la serie originale americana degli anni d’oro, quando il protagonista non ha ancora la S stampata sul petto, e su BATMAN ) (1967). Nel 1988 la Rizzoli si aggiudica l’esclusiva di SUPERMAN e inizia a pubblicarlo sull’inserto stampato su carta simile a quella dei comic book originali americani all’interno della rivista CORTO MALTESE. (da guida al fumetto italiano)

Potete trovare maggiori approfondimenti sul blog bangslurpsmack ma c'è un altra teoria interessante proposta dal sito giornalepop che suggerisce che Nembo Kid sia in realtà Capitan Marvel, cioè Shazzam

Un articolo molto interessante e completo dove si ipotizza che il nome Nembo Kid fosse originariamente da attribuire a Capitan Marvel (l’attuale Shazam!, quello del film con Zachary Levi) ma che, avendo la testata chiuso nei primi anni 50, Mondadori dovette virare su Superman, riciclando il nome già pensato. Probabilmente per evitare collegamenti al superuomo di Nietzsche.

Lettera X, dov'è il segreto di ASTERIX

Lettera x, probabilmente è solo una licenza poetica, un modo per far rima con Asterix. Nella stessa sigla, se guardate con attenzione, si vede in un paio di fotogrammi, oltre che  una generica X, addirittura la x del fustino DIXAN.

 

 

La lettera X vicino al nome del supereroe era molto usata (insieme alla K di Sadik, Diabolik, Paperinik) ma, in quel periodo nascevano gli X-Men ed erano capitanati proprio dal PROFESSOR X, alias Charles Francis Xavier.

La canzone, a questo punto, cita MOTOR X  ma, haimè, non sono riuscito a capire se si fa riferimento ad un personaggio, un auto, un premio ecc... anche in questo caso siete invitati a condividere i vostri ricordi nei commenti.

ASTERIX

Lo conosciamo tutti. 
Viene creato nel 1959 dalla mente di Renè Goscinny e dalla matita del disegnatore Albert Uderzo per il settimanale francese "Pilote". Le storie di Asterix sono ambientate nella Gallia ai tempi di Giulio Cesare, quando i romani occuparono gran parte di questo territorio.
Ma c'è un villaggio ai bordi di una profonda foresta, che non si preoccupa minimamente del nemico, in quanto ciascun abitante, se sotto il temporaneo effetto della "pozione miracolosa" possiede una forza tale da far fuori da solo una intera guarnigione romana. Asterix è un guerriero piccolo di statura, ma estremamente intelligente e coraggioso, è caratterizzato da un elmetto alato e da due baffoni biondi.è il protagonista indiscusso della serie. 
La prima striscia di Asterix fece la sua apparizione nel 1959 quando in Francia era ancora vivo il ricordo dell'invasione nazista, venendo pubblicata pochi mesi dopo l'elezione di Charles de Gaulle a Presidente della Repubblica. La tenace opposizione del villaggio gallico all'invasore romano poteva facilmente ricordare la resistenza di una parte dei francesi all'occupazione tedesca.
Asterix: è il protagonista della serie,  Obelix è il suo grande amico, dotato di una forza sovrumana perché da piccolo è caduto nel paiolo in cui il druido Panoramix stava preparando la sua pozione magica che dona una temporanea forza sovrumana a colui che la beve e i cui effetti su di lui sono diventati permanenti.
Idefix: è il cane di Obelix, un piccolo cagnolino di razza indefinibile
 

 

MISTER X

Mister-X è un personaggio creato da Giancarlo Tenenti (qui troverete una intervista molto interessante ed anche qui) ed è un inafferrabile ladro gentiluomo mascherato con calzamaglia rossa (che poi diverrà blu), difensore dei più deboli che dopo ogni colpo lascia come firma un biglietto da visita. Viene incaricato di dargli la caccia un giovane poliziotto di nome André Roux insieme al sergente Laredo.
Ha una appariscente fidanzata asiatica, Timy Lang. Compie spesso furti con destrezza e agisce nel mondo della malavita parigina.
Si caratterizzava anche per essere un difensore dei più deboli e un raddrizzatore di torti.

Fu disegnato nel 1965 per la casa editrice di Cervinia è durò 53 numeri, nella maggior parte dei quali assomigliava visivamente a Daredevil della Marvel Comics (che era stata creata un anno prima).
Nel 1967 compare il film tratto dal cartone animato, (a quanto pare esiste un cartone animato??)  dove Mister-X cambia il vestito rosso con un mantello e un cappuccio che gli copriva tutto il viso per uno blu con una maschera dove si possono vedere parte dei suoi lineamenti, in modo da somigliare di più a Diabolik. Questo vestito alla fine sarebbe apparso nei fumetti. Il personaggio era noto anche come Avenger X.


Nel 1967 gli fu dedicato un film dall’omonimo (chiamato anche Avenger X fuori Italia) fotografato in Techniscope e in Technicolor diretta da Piero Vivarelli (con lo pseudonimo di Donald Murray) e Pier Paolo Capponi nel ruolo di Norman Clark.

 

Il personaggio ebbe tale successo da diventare successivamente protagonista di uno spot pubblicitario per “Dixan” per Carosello

... se c'é il BARONE ROSSO che alle spalle colpirà

Il Barone Rosso è un aviatore e ufficiale tedesco realmente esistito durante la prima guerra mondiale: Manfred Albrecht von Richthofen (Breslavia, 2 maggio 1892 – Vaux-sur-Somme, 21 aprile 1918)

Viene ricordato come un asso dell'aviazione: più precisamente, come l'"asso degli assi", essendogli ufficialmente accreditate 80 vittorie aeree durante la prima guerra mondiale, prima di essere abbattuto il 21 aprile 1918. Eroe dei tedeschi e rispettato dai suoi nemici, fu una delle principali figure della guerra, ricordato con l'appellativo der Rote Baron (il Barone Rosso).

Al Barone rosso sono stati dedicati numerosi fumetti e tante storie...

 

E non dimentichiamo che anche Otto von Grunt detto Grunf: "Tetesch' ti Cermania", il genio ingegneristico del Gruppo TNT si vanta di aver ricevuto un encomio dall'esercito americano per aver sabotato (anche se accidentalmente) l'aviazione tedesca e l'aereo del Barone Rosso.

Ma, credo proprio che qui Lucio Dalla si stia riferendo alle fantasie del cane Snoopy, amico di Charly Brown. Snoopy,  infatti lo vediamo anche nei fotogrammi della sigla.

 

Snoopy e il Barone Rosso

Snoopy è uno dei personaggi principali dei fumetti della celebre striscia a fumetti Peanuts, creata da Charles M. Schulz. È il cane di Charlie Brown.
Snoopy cominciò la sua vita nelle strisce come un cane ordinario ma, col passare del tempo, si trasformò nel personaggio più dinamico delle strisce e in uno dei più famosi personaggi di fumetti del mondo. È considerato addirittura più famoso di Charlie Brown in alcuni paesi. Il personaggio è ispirato a uno dei cani che Schulz ha posseduto durante l'infanzia.

Tra le tante stranezze di questo personaggio (ad esempio scrivere libri e dialogare con l'uccellono woodstock) Snoopy dorme non dentro ma sopra il tetto della sua cuccetta. Su questa si lascia andare alle sue fantasie e la più ricorrente di esse è, appunto, combattere contro il barone rosso.
Nelle strisce il barone rosso non lo vediamo se non per gli effetti delle sue smitragliate mentre, invece,è visibile nel recente  film in 3d

Finale ed aggiunte:
Che mondo sarà
Se ha bisogno di chiamare Super Man
Che mondo sarà
Fa l'effetto del motore che non va
Ecco perché siam tutti qui davanti a te, Charlie Brown

Nel finale del brano viene citato in ballo nuovamente nembokid ed anche la sua versione aggiornata, cioè Superman inoltre viene citato e mostrato nel filmato anche Charlie Brown.

 

Birdman

Nelle scene del video compare anche BIRDMAN che era trasmesso nel contenitore Eroi di Cartoni,.
Birdman è un supereroe  alato che trae energia dal sole, creato da Alex Toth . 

Egli è un normale essere umano il cui vero nome è Ray Randall, dotato dal dio del sole Ra (questa origine è solo vagamente e brevemente accennata durante la serie; ) con la capacità di emettere raggi solari dai suoi pugni e proietta "scudi solari" per difendersi dagli attacchi.
Viene  reclutato da un'agenzia governativa top-secret, Inter-Nation Security, e   lavora a tempo pieno combattendo il crimine, assistito dal suo compagno  aquila Avenger. Oltre alle abilità che ha ricevuto da Ra, Birdman possiede anche il potere del volo, grazie alle ali giganti che spuntano dalla sua schiena. La sua unica debolezza è che deve ricaricare periodicamente i suoi super poteri attraverso l'esposizione ai raggi del sole, una debolezza che è esposta in quasi tutti gli episodi. Il suo marchio di fabbrica è il suo grido  "Biiiirdman!!" quando combatte.

intorno agli anni 70 alla serie di Birdman verranno affiancate le puntate di Birdman e il trio galattico, (o le sentinelle dello spazio) con l'aggiunta di nuovi protagonisti:  Vapor man, Meteor man e Gravity girl

Anche se non viene detto esplicitamente da nessuna parte, o almeno così sembra, di questo spereroè esiste una magnifica versione cinematografica dal titolo Birdman - o L'imprevedibile virtù dell'ignoranza  con protagonisti Michael Keaton, Emma Stone ed Edward Norton. Ma, e NON voglio fare spoiler, non correte alla ricerca di questa pellicola perchè non è il classico film di supereroi stile Marvel o Dc. Ed ho detto tutto!

 

Mister magoo

Sempre. all'interno della sigla si vedono scene dal cartone animato dedicato al pochissimo vedente  di  Mr. Magoo.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post