Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
2 luglio 2011 6 02 /07 /luglio /2011 17:04

 

Già mi manca. Dalle prime immagini di LIFE ON MARS ho capito che stavo assistendo a qualche cosa che avrebbe lasciato in me un solco come i cari telefilm anni 70 tipo Spazio 1999, il prigioniero, andromeda ecc... E pensare che o visto prima la versione americana, ma andiamo con ordine.

 

"Chi ha già visto "life on Mars della BBC (non il remake della ABC) su Jimmy, vi dirà che è un piccolo capolavoro della tv di oggi. Non a torto, dal momento che questa serie britannica andata in onda per due anni dal 2006 e anche su RAI DUE   è diventata in breve tempo un cult che un appassionato di telefilm   deve conoscere." Con queste parole il sito www.tvblog.it

inizia il suo articolo di presentazione della serie. La trama almeno inizialmente è la stessa per tutte le versioni: L'ispettore capo Sam Tyler della Polizia  (interpretato da John Simm) viene investito da un'auto nel 2006 e si ritrova catapultato nell'anno 1973. Qui lavora per il dipartimento di Polizia sotto la supervisione dell'ispettore Gene Hunt (interpretato da Philip Glanister). Nel corso della serie, Tyler deve affrontare vari ostacoli culturali, la maggior parte dei quali riguardano le differenze delle tecniche di indagine della polizia moderna comparate con quella degli anni settanta, il razzismo e la scorsa considerazione delle donne (questo in verità si sente molto di più nella versione americana.).

 

Non per confondervi ma inserirò per prima il PRIMO trailer versione americana perchè se visto senza sapere di cosa si parla e escludendo i primi minuti del presente chiunque si chiederebbe "ma com'è che questo telefilm non me lo ricordo? Eppure negli anni '70 li ho visti tutti i telefilm polizieschi... da Tj Hooker ai rookies a Starsky and Hutch.

Altra cosa anomala di questo trailer è che nessuno degli attori, eccezion fatta per il protagonista, è stato poi confermato nella serie ufficiale.

 

Ecco invece il trailer della versione INGLESE

 

 

 

Life on mars è piaciuta così tanto che  nell'arco di pochi anni ha  avuto il suo remake americano con lo stesso titolo e.... udite udite... quasi identica sceneggiatura. Perchè non bisogna perdere questa serie (o al limite an darsela a recuperare?) perchè è fatta bene, è "alternativa" vale a dire che è un telefilm poliziesco ma... ne siamo sicuri? Sicuramente va vista per prima la serie UK  perchè quella americana pur essendo identica ha un finale totalmente differente e "forse" un po meno profondo. Ma i remake non finiscono qui: esiste già la versione spagnola chiamata "La chica de Aier".

 

 

... ma ancora non finisce qui, no... non vi stò prendendo in giro.

 

Anche in Italia avremo una versione nostrana della serie con la stessa linea narrativa ambigua che vedrà il detective protagonista (nome italiano: Marco Rivoli) sospeso tra i giorni nostri e gli anni ‘70, dopo un grave incidente in auto. il titolo di “Life on Mars- italian edition” dovrebbe essere un omaggio ad un brano degli Equipe 84, ovvero “29 settembre” -datato 1967,  Altre informazioni le trovate qui.   Noi non possiamo fare altro che sperare di non fare una brutta figura internazionale e produrre l'ennesima polpetta televisiva (avete presente il remake di pinocchio? ne parleremo poi).

 

 

 

Attendo con ansia questo momento perchè come ho detto life on mars mi manca, come mi mancano quei bei telefilm di una volta che ti lasciavano un piacevole senso di pienezza. Quando vidi le prime puntate di questa serie subito la associai al PRIGIONIERO come stile e come trama "particolare e avevo abbastanza ragione.

 

La versione UK di Life on mars ha generato uno spin off ambientato negli anni '80 con la stessa cura per i dettagli d'epoca e stesso sile narrativo.

Ashes to ashes è, più che uno spin off, un vero sequel di Life on Mars. Nella stessa situazione del detective Sam si viene a trovare la bella Alex Drake e nell finale delle due stagioni verrà data una spiegazione a quanto accaduto in questa serie e nella stessa Life on Mars, che aveva lasciato il finale un pò in sospeso. Insomma una marea di puntate di vero godimento per noi amanti degli anni '70-80. Inoltre, se seguite le puntate di Life on mars imparerete ad amare anche i personaggi secondari e molti di questi tra cui il burbero Gene Hunt li ritroveremo anche in Ashes to Ashes

 

Aspetto con ansia la versione italiana anche perchè, sull'onda di quanto hanno fatto per Life on Mars, nel telefilm potrebbero esserci delle allettanti sorprese. In Ashes to Ashes ad esempio, prende vita il clown della canzone omonima di David Bowie. In Life on Mars si anima la ragazzina del monoscopio della tv di quei tempi e scomodano addirittura l'artista che faceva i pupazzi per una trasmissione di cui abbiamo già parlato, playschool, con questo risultato:
Non è che da noi, magari, riesumassero il costume del vorace coccodrillo del gioco delle cose o il cuoco del dirigibile di MAl?


Ed ecco i brani omonimi di DAVID BOWIE
        

Condividi post

Repost 0
Pubblicato da anni70-latvdeiragazzi - in Varie anni '70 e dintorni
scrivi un commento

Presentazione

  • : TV dei ragazzi anni 70 e 60 ma non solo
  • TV dei ragazzi anni 70 e 60 ma non solo
  • : Questo blog dedicato alla TV DEI RAGAZZI anni 70 nasce come tentativo di recuperare informazioni e frammenti della nostra memoria bambina relativi a programmi tv anni 60 e anni 70, cartoni animati, sceneggiati rai, scatole giochi e giochi per bambini
  • Contatti

Ricerca All'interno Del Blog