Un capretto curioso ed anche un po babbeo

Pubblicato il da anni70-latvdeiragazzi

Quando alcuni anni fa, una ragazza della nostra età mi domandò se ricordassi qualcosa riguardo una capretta scemotta... babbea.. non le seppi rispondere. Alla mente non mi veniva niente... forse... se avessi visto qualche immagine... forse... ma allora in rete non c'era nessun rifeimento.

Finalmente oggi anche questo tassello del mosaico è stato rimesso a posto. Signori e signori ecco a voi: le avventure del capretto curioso (o del capretto babbeo).

 

LE AVVENTURE DEL CAPRETTO BABBEO.

Innanzitutto ho trovato testi in cui questo cartone animato viene chiamato curioso ed altri viene chiamato babbeo. In una traduzione del titolo di un libro (di cui parleremo sotto) leggiamo invece: le avventure di un capretto scemotto.

Noi, lo chiameremo babbeo.

 

La serie a cartoni animati è stata prodotta dal 1969 al 1971 (ma da noi è arrivata intorno al 1974) dallo Studio Miniatur Filmowych . La serie è disponibile dal 2002 su 3 DVD in lingua originale ma va considerato che però i dialoghi sono molto limitati.

Il doppiatore italiano della serie era il bravissimo Armando Brandini voce inconfondibile di RIGEL in Atlas Ufo Robot

 

 

Il capretto babbeo (Koziołek Matołek o Matołek the Billy-Goat) è un personaggio immaginario creato da  Kornel Makuszyński (storia) e Marian Walentynowicz (grafico ed illustratore) nel 1933 ed è stato uno dei primi e più famosi fumetti polacchi.  È diventato così popolare da essere considerato un cult ,  fino ad oggi, e diventando una parte importante del canone della letteratura per bambini polacca.

Il fumetto, sebbene sia meglio descriverlo come libro illustrato,  è ambientato nella città di Pacanòv, una vera città della Polonia. 

l fumetto ha un formato specifico: ogni pagina è divisa in normali cornici rettangolari con ogni illustrazione accompagnata da una quartina ritmica  di 8 sillabiche 

Le illustrazioni più popolari arrivano dalla terza edizione, le prime due hanno un diverso stile artistico.

 

Una volta, mentre Makuszyński e Walentynowicz erano seduti in un caffè a Cracovia, hanno notato un uomo dall'aspetto triste che sorseggiava un drink a un tavolo vicino.
Gli chiesero perché fosse così triste, ed egli disse loro che veniva dalla piccola città di Pacanów e si stava chiedendo come aiutare la città a prosperare.
Makuszyński e Walentynowicz decisero allora di aiutarlo, rendendo popolare la piccola città nei loro libri.
 

Il capretto babbeo divenne la mascotte della città ed un vero fenomeno mediatico meritando statue, insegne e artisti come Piotr Pędziszewski che si travestono da capretto per fotografasi  così in giro o Paweł Althamer (ultima foto) che se fa scultura 

 

E non vorrei dimenticare i giocattoli, le magliette... i peluches  ecc che dimstrano l'attualità e l'estensione della popolarità di questo personaggio. Nel 2006 c'era perfino un progetto di far tornare il capretto sugli schermi.

 

La storia

Le storie ruotano intorno alla ricerca che Matołek, una capra antropomorfa, intraprende: trovare Pacanów  (in italia: DEMENTINA), una città dove si dice che fabbrichino scarpe per le capre al posto degli zoccoli .

Le avventure di Matołek sono divertenti anche se talvolta surreali.

il protagonista è ingenuo, goffo, ridicolo e non molto brillante - per molti aspetti èsimile a un altro famoso personaggio della storia per bambini, Winnie the Pooh.

La ricerca di Matołek della città di  Pacanów lo porta in molti angoli della Terra, dall'Africa fino al selvaggio West.

Le storie hanno sottintendimenti patriottici visibili, dai colori di Matołek (pelliccia bianca e pantaloncini rossi, che evoca la bandiera della Polonia) ai suoi sentimenti nostalgici per la Polonia, che appaiono quando si ritrova in luoghi lontani.

Ed ecco alcuni video:

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post